Foot fetish: quella passione per i piedi

I piedi esprimono tutto ciò che un uomo vuole in una donna ad esempio eleganza, femminilità, cura di sé stessa, fino a diventare anche simbolo del dominio femminile sul maschio.

urante i mesi estivi la maggior parte delle donne ama sfoggiare sandali fashion che mettono in mostra una delle parti del corpo femminile più amata dagli uomini, ovvero i piedi.

Queste estremità infatti esercitano un forte potere di seduzione, specialmente quando appaiono ben curate, sensuali e sexy. Il richiamo erotico dei piedi, prevalente o esclusivo, è una delle tante sfaccettature della sessualità umana, in particolare quella maschile.

Avere predilezione per i piedi significa anche desiderio di sottomissione, ma non solo. Questo tipo di inclinazione può avere riferimenti già in età pre-adolescenziale, quando i ragazzini provano eccitazione guardando piedi femminili.
Senza addentrarsi troppo in ambiti psicologici e freudiani, pensate che negli anni ’50 il grande fotografo americano Elmer Batters fu pioniere della fotografia erotica traducendo la sua ossessione verso gambe, calze e piedi su pellicola.

Vediamo dunque come imparare a eccitare o intrigare un uomo tramite le nostre estremità. Innanzitutto, se siete appassionate di sexting, alle foto di genitali o seno preferite quelle di gambe o piedi: consiglio sempre di evitare di inviare foto troppo intime perchè è molto rischioso, queste immagini possono finire chissà dove.

TANTI GIOCHI CON I PIEDI

Non solo lo sguardo vuole la sua parte, vediamo quindi i tipi di pratiche che coinvolgono direttamente i piedi: il feet licking e il feet kissing riguardano i baci con la lingua o con le labbra, mentre durante il feet massage l’uomo procede con un massaggio alle estremità.

Un gioco più difficile è il footjob: in praticasi accarezza il pene con entrambe le estremità fino all’orgasmo maschile. Attenzione però all’igiene: i piedi sono ricettacolo di parecchi batteri e funghi e se si creano delle microlesioni sul pene il rischio di infezione è alto. Se siete sportive ed elastiche potete provare il retrofootjob dove la donna è stesa di pancia con le ginocchia sollevate ed è il partner che “lavora”.

Il pedal pumping invece è per coloro che si eccitano guardando una donna in auto che pigia l’acceleratore o la frizione. Solitamente il piede deve essere nudo o seminudo: se siete ferme va bene, ma per guidare indossate sempre le scarpe, scegliendo un modello in cui si intravedono le dita. Guidare a piedi nudi o in ciabatte è vietato e pericolosissimo.

Il toe sucking consiste nel succhiare una per una le dita: anche qui vale la regola dell’igiene, ma c’è chi si eccita con il cattivo odore (in gergo feet sniffing). Anche in questo caso variano le predilezioni: c’è chi preferisce quello rilasciato dopo aver indossato la scarpa da tennis, lo stivale in pelle o la calzatura sintetica. 

E che dire del feeding from feet? Questapratica consiste nel porgere il cibo, per esempio una fetta di melone, un gambo di sedano o dei grissini, al partner tramite le dita dei piedi oppure, in altri casi, l’uomo mangia direttamente sul corpo della donna.

Infine ricordiamo il trampling, spesso richiesto da uomini che vogliono essere puniti: si calpesta – attenzione al peso eh – più o meno leggermente l’uomo indossando i tacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *